The Qube a scuola con Alternanza Scuola Lavoro - The Qube - Lecce
1332
post-template-default,single,single-post,postid-1332,single-format-standard,do-etfw,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

The Qube a scuola con Alternanza Scuola Lavoro

The Qube a scuola con Alternanza Scuola Lavoro

Con il progetto Alternanza Scuola Lavoro proposto dal MIUR alle scuole superiori con l’obiettivo di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro è stato avviato dal 2 marzo al 3 giugno un percorso di autoimpenditorialità presso l’Istituto Magistrale “P. Siciliani” di Lecce, attraverso la simulazione di una vera e propria startup per ciascuno dei 13 team formati da un gruppo complessivo di 137 studenti.

Nelle vesti di formatori e tutor aziendali, e prendendo spunto da una serie di idee progettuali sviluppate dai ragazzi in fase di orientamento, abbiamo supportato gli stessi nello sviluppo di un progetto imprenditoriale per valutare la sostenibilità e la fattibilità delle idee proposte.

Il percorso di simulazione di impresa è stato diviso in diverse tappe: nella prima è stata effettuata l’analisi di mercato con identificazione di clienti, competitor e partner, per poi procedere con la definizione di un concept di prodotto e lo sviluppo del business model analizzandone in dettaglio gli aspetti economici, vale a dire costi, ricavi e punto di pareggio.

I ragazzi hanno appreso come lavorare in team, oltre ad acquisire conoscenza e capacità di utilizzo degli strumenti di design come lo SketchUp, o degli strumenti di natura manageriale, come la mappa dell’ecosistema, la matrice di benchmark, il business model canvas, il break even point. Ogni team ha creato inoltre un blog in WordPress all’interno del quale raccontare passo dopo passo il proprio percorso.

I progetti creati sono stati presentati il 7 giugno durante la sessione finale al Museo Sigismondo Castromediano attraverso l’esposizione di un pitch di 5 minuti per team.

È stato un cammino con non pochi ostacoli dovuti alla differente età e visione del mondo di 137 studenti di liceo. Abbiamo fatto capire a ragazzi e ragazze del terzo anno che rispondevano “io non ho idee” che la scelta della loro scuola è stata ben precisa ai fini degli obiettivi che si era prefissata, vale a dire far toccare loro con mano la possibilità di creare qualcosa di proprio, lavorare su un’idea concreta per trasformarla in realtà, e capire che lavorare in  gruppo è necessario per confrontarsi con metodi e competenze diversi dai propri. La confessione del penultimo giorno è stata “abbiamo imparato molto più di quello che credevamo”. Il cambio di rotta infatti, si era verificato non appena passati alla fase di simulazione, avvenuta già dal terzo incontro, in cui i ragazzi si sono sentiti CEO della propria startup, comprendendone bene le difficoltà e le responsabilità annesse.

Se siete curiosi di conoscere le idee dei 13 team di Alternanza Scuola Lavoro leggete la lista seguente (ed i rispettivi blog per i dettagli):

  1. YEP, scambi interculturali in territorio italiano, speaker Asia Negro;
  2. Le Novelle, libri economici creati con materiali riciclati, speaker Asia Accoto;
  3. WYP, traduttore offline per più di 90 lingue;
  4. Amico di Penna, per trovare corrispondenti stranieri e non, speaker Alessandra Reale;
  5. WOP, per rendere lo sport interessante e coinvolgente, speaker Greta Dell’Anna;
  6. Newsiciliani, il mondo del Liceo Siciliani in una rivista, speaker Egle Forleo;
  7. DMT Accademy, per scegliere la disciplina a cui dedicarsi con maggiore intensità, speaker Chiara Donno;
  8. Stronger, per imparare la difesa personale, sia fisica che psicologica, speaker Emanuela Ricchiuto;
  9. FAMS, fotografia, arte, musica e spettacolo, speaker Ester Cocciolo;
  10. Tour De Pance, per cibo fresco e di qualità, speaker Ilaria Lubrano;
  11. Lingue&Culture, scuola di lingue e culture orientali, speaker Martina Lauretti;
  12. Libroteca, incontra le esigenze economiche, di spazio e di condivisione della passione della lettura, speaker Giulia Cordella;
  13. TOURisti, centro per giovani turisti e famiglie, speakers Marianna Rampino e Lorena Stefanelli.

 

L’ultima giornata ha completato un percorso di crescita di tutti i partecipanti aprendoli ad un mondo nuovo. Emozione, grinta e determinazione nella presentazione del proprio prodotto sono stati i segnali di conferma dell’ottimo lavoro svolto, siglato con le parole della Preside Vittoria Italiano “Quando si lavora con passione è sempre un successo!”

E noi ci sentiamo soddisfatti, di nuovo.

Arrivederci alla prossima aSL!